Vuoi aggiungere l'icona al tuo desktop ?

News

CISTITE: Eziologia, sintomi e rimedi

La cistite è una patologia del tratto urinario molto frequente nella popolazione femminile, si calcola che una percentuale di donne compresa tra il 10 e il 20% soffrirà almeno una volta nel corso della sua vita di un’infezione del tratto urinario, che però può insorgere anche nella popolazione maschile.

La patologia si presenta come un’infiammazione della mucosa vescicale e si accompagna ad un bisogno continuo e talvolta doloroso di urinare. L’incidenza della cistite aumenta esponenzialmente con l’aumentare dell’età. La causa è da ricercare prevalentemente in alcuni problemi legati alla menopausa con la diminuzione del livello di estrogeni.

Negli uomini spesso la cistite si associa a prostatiti batteriche. Più in generale, la cistite insorge talvolta senza sintomi o cause evidenti, altre volte è secondaria a pratiche anticoncezionali o a rapporti sessuali. La maggior parte delle infezioni urinarie non complicate è causata da batteri di origine intestinale. Escherichia coli è il microrganismo più comune ed è responsabile di circa l’80% delle infezioni. L’identificazione dell’agente infettate attraverso l’urinocultura è importante per la diagnosi e per la terapia delle cistiti, in particolar modo di quelle recidivanti.


I sintomi della cistite sono variabili e spesso sono accompagnati da urine torbide che potrebbero avere cattivo odore. Il sintomo più comune di cistite è la difficoltà nell’emissione di urina che viene eliminata goccia a goccia (disuria). Questo disturbo si accompagna spesso ad un bisogno continuo di urinare (polliachiuria) e a dolore e bruciore nell’atto della minzione. Nei casi più gravi sono presenti anche sangue (ematuria) e pus (piuria) nelle urine.


Ma perché la cistite colpisce prevalentemente le donne?
Anatomicamente l’uretra femminile è più breve di quella maschile. Tale caratteristica, associata all’assenza dell’effetto battericida delle secrezioni prostatiche e ad altre peculiarità anatomiche sfavorevoli, come il sito di apertura più facilmente raggiungibile dai microrganismi fecali, aumenta la suscettibilità delle donne alla cistite.
Fattori di rischio
La cistite può manifestarsi per la presenza di numerose condizioni predisponenti, come ad esempio una debilitazione del sistema immunitario e della flora batterica in seguito a terapia antibiotica. Anche la scarsa o eccessiva igiene intima sono dei fattori di rischio comuni per l’insorgere della cistite.

Altri fattori di rischio possono essere semplicemente elencati come di seguito:
• Utilizzo di assorbenti interni;
• Pantaloni o biancheria intima eccessivamente aderente;
• Malattie sessualmente trasmissibili;
• Agenti chimici;
• Ipertrofia prostatica, calcolosi e diverticolite;
• Diabete ed alimentazione

Curare la cistite
Come definito in precedenza la cistite è un’infiammazione della mucosa vescicale causata da un’infezione batterica, pertanto la cura della cistite è da ricercarsi nella corretta scelta dell’antibiotico più adatto al tipo di batterio da eradicare. La scelta dell’antibiotico viene effettuata dopo aver praticato in laboratorio l’antibiogramma delle urine. Oltre alla terapia farmacologica è doveroso seguire una serie di norme igienico-comportamentali utili per velocizzare la guarigione e prevenire le recidive.

Fra i consigli più comuni ed utili vi è quello di bere almeno 1,5-2 litri di acqua al giorno per diluire il più possibile la carica batterica. Una corretta igiene intima è indispensabile, in particolar modo durante le mestruazioni ed a seguito di rapporti sessuali. Evitare alimenti irritanti le vie urinarie quali alcolici, caffè, cioccolato, peperoncino e spezie.
Fra i sintomi della cistite sono ricorrenti spasmi del tratto muscolare genitourinario con dolore addominale. In tal caso è possibile associare all’antibioticoterapia anche farmaci antispastici ed antidolorifici.


Anche la fitoterapia può essere un valido alleato per la alleggerire la sintomatologia della cistite. Le sostanze naturali diuretiche sono in grado di aumentare l’espulsione di urina e con essa l’eliminazione delle scorie e dei batteri. L’Uva Ursina ha proprietà disinfettanti delle vie urinarie. Anche carciofo, finocchio, sedano, tarassaco, ortosifon espletano una buona azione diuretica. Il mirtillo rosso, ricco di proantocianidine, è in grado di ridurre l’adesività dei batteri alle mucose delle vie urinarie. Estratti in compresse, sciroppi o tinture di questa pianta sono utilizzati per prevenire le recidive.


Dott. Marco Barone

I PIÙ VENDUTI
Immagine:

LIERAC CF PREM CURE+PR CR+PR Y

prezzo

€ 100,80

Immagine:

LIERAC BODY NUTRI+ LAIT R400ML

prezzo

€ 14,90

Immagine:

EUCERIN SUN KIDS SPRAY SPF50+

prezzo

€ 22,72

Immagine:

VICKS MEDINAIT*SCIR 90ML

prezzo

€ 6,44

Il modo più semplice per comprare farmaci on line.
Mondofarmaci

Se non puoi uscire di casa, se hai bisogno di un farmaco vendibile on line o se cerchi un prodotto per il tuo benessere hai trovato il portale che fa per te. Mondo Farmaci è il punto di riferimento per numerosi utenti che preferiscono ricevere farmaci, parafarmaci e prodotti per la salute e il benessere direttamente a casa propria. Naviga semplicemente tra le varie categorie di prodotti. Troverai farmaci SOP/OTC, preparazioni galeniche, prodotti omeopatici, erboristeria, fitoterapia, alimenti dietetici, prodotti per celiaci, articoli sanitari, veterinari e per l’igiene e la cosmesi. Su Mondo Farmaci potrai acquistare anche prodotti per l’infanzia e tante idee per i tuoi regali.

Mondofarmaci